Racconti d’autunno

dsc_0033-2

“Sinuosamente continuava a zampettare tra il fogliame sparso nel terreno, quasi a volersi prendere gioco di me. Lo sguardo fiero di chi è ben consapevole di poter fare una cosa che per anni ho sempre desiderato di avere come dote ma che purtroppo non sono mai riuscito ad ottenere: Volare.

Il color brunastro rendeva il suo corpo sinistramente affascinante; non riuscivo più a staccare gli occhi da quella nobile creatura che con fare scherzoso continuava a volteggiare sui ramoscelli rinsecchiti d’autunno.

All’improvviso però, ricordai di avere un istinto felino nascosto dentro di me, così, con un balzo inconscio quanto autorevole, lo afferrai con le mie zampe e in pochissimo tempo trasformai ciò che un tempo era stato un emblema di libertà del mondo animale, in una merenda che per un gatto come me rappresentava l’eterna lotta di sopravvivenza che ha da sempre caratterizzato la mia specie.”

MC

#quellochelefotonascondono

5 pensieri su “Racconti d’autunno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...